Cosa leggere? Consigli di lettura Gusto Pistacchio

Pubblicato il

 

La mia grande passione per i libri, la lettura e lo studio arrivano direttamente da mamma Pistacchio. Più che una lettrice lei è una divoratrice di libri, soprattutto romanzi. E visto che questa quarantena non accenna ancora a finire, ho pensato di approfittarne e le ho chiesto di consigliarci un paio di libri, disponibili anche in formato e-book. Ecco cosa ci ha scritto:

“Ciao a tutti, mi presento: sono Pistacchio e sono sempre di corsa.

Amo leggere, preferisco il piacere del libro di carta ma trovo molto utile l’elettronico (anche come cura preventiva per l’attaccamento morboso che sviluppo per i tomi cartacei che invadono casa e si riempiono di polvere). Sfuggo le introduzioni e le sinossi dettagliate: sapere troppo della trama di un libro spesso rovina il percorso che l’autore ha costruito per il lettore, o almeno per me è così. Meglio approfondire poi…

Un paio di suggerimenti di lettura (limitando al massimo lo spoiling) per questo periodo di confinamento. Potete trovarli facilmente anche in versione e-book.

Kazuo Ishiguro – Non lasciarmi

Non lasciarmi-copertina

La prima volta l’ho letto senza sapere nulla del libro e dell’autore. Bello, bello, bello. L’ho riletto recentemente sempre con grande piacere. Se non lo conosci (e non hai visto il film) non ti anticipo nulla della trama, tranne che è una storia di amicizia (ma anche molto di più) che avvince e fa riflettere.

Kazuo Ishiguro è uno scrittore di origine giapponese (precisamente di Nagasaki) che è cresciuto nel Regno Unito: questo mix di culture caratterizza il suo modo di scrivere preciso, curatissimo e decisamente originale. ( N.B. ha vinto il Nobel per la letteratura nel 2017).

Effetto collaterale: ho imparato il significato della parola ucronico (cercalo a libro finito).

Gianrico Carofiglio – Le tre del mattino

Le tre del mattino-copertina

Di Gianrico Carofiglio prima di questo libro avevo letto un paio di gialli, ho apprezzato il primo ma ero rimasta insoddisfatta del secondo. Per questo se non me l’avessero regalato non avrei letto “Le tre del mattino” e mi sarei persa una bella lettura. Cosa racconta: un’emergenza costringe un padre e un figlio ad un’intimità mai voluta, rivelando un groviglio di emozioni, incomprensioni e contraddizioni: sono sempre complicati i rapporti familiari (forse li diamo sempre un po’ per scontati).

Anche in questa emergenza Covid-19 molte famiglie si ritrovano a condividere più di quanto siano abituate a fare di solito. Questa lettura potrebbe aiutare ad affrontare tale inusuale vicinanza con uno spirito diverso.”

Grazie Pistacchio, condivido pienamente questi consigli. Io ultimamente preferisco leggere saggi o libri informativi. Sono pochi i romanzi che riescono a catturarmi e a trascinarmi nel loro mondo per ore. I due consigliati da Pistacchio sono tra questi. Quindi fidati di noi e… buona lettura!

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.